Giugno 22, 2020

La depurazione è meglio del lifting

Home > Blog > La depurazione è meglio del lifting

Il nostro fegato, organo dell’energia, permette la trasformazione del cibo in forza ma è anche uno dei nostri filtri più preziosi. È necessario, quindi, tenerlo in salute per abbassare l’età biologica.

Un fegato sano:

  • spazza via le tossine e scarti metabolici che invecchiano il nostro corpo;
  • ringiovanisce il sangue, liberandolo dalle cellule danneggiate o invecchiate;
  • nutre e ossigena la pelle rendendola più splendente grazie al glutatione, preziosa sostanza anti-age sintetizzata dal fegato.

Rappresentando la nostra vitalità, il fegato filtra anche le tossine mentali, quindi per depurarlo è necessario evitare quei sentimenti che potrebbero intossicarlo, come frustrazione, rimpianti, paure.

Il fegato trae grande giovamento da periodi in cui viene alleggerito il suo carico di lavoro.

Per molte persone, infatti, un periodo di depurazione a vantaggio del fegato è sentito come un bisogno, soprattutto a seguito di periodi di “abuso alimentare” o sregolatezza.

Ecco qualche indicatore di un fegato bisognoso di attenzioni:

  • stanchezza fisica e mentale;
  • pelle spenta e priva di tono;
  • sonnolenza dopo i pasti;
  • urine scure e feci più chiare del normale;
  • alito cattivo;
  • occhiaie, brufoli e rughette soprattutto tra le sopracciglia;
  • difficoltà nella digestione e nausea;
  • risvegli notturni intorno alle 3 del mattino (orario in cui il fegato si depura).

Cosa possiamo fare, quindi, per prenderci cura del nostro fegato, consentendogli di rigenerarsi?

Qualche preziosa tip per voi:

  • bere a digiuno, prima di colazione, mezzo bicchiere di succo di mela biologico, privo di zuccheri aggiunti, bevanda ricca di vitamine e sostanze antiossidanti, altamente depurativa per il fegato e che dà sostegno anche all’intestino;
  • mangiare a pranzo e cena cibi ricchi di vitamina A e B7. La vitamina A serve ad alcune cellule del fegato per produrre collagene e reticolina, “mattoni” che ricostituiscono le aree del tessuto epatico danneggiate. È presente in cibi gialli o arancio: carote, peperoni, mango, pomodori, ecc. La vitamina B7 riduce i grassi presenti nel fegato che ne ostacolano le funzionalità. È presente in pompelmo, noci, prugne secche, avena e banane, cicoria, radicchio, rucola, cime di rapa. Tutti questi alimenti andrebbero mangiati come antipasto, quando possibile al naturale o, comunque, poco cotti e poco conditi.
  • evitare gli alcolici, ridurre gli zuccheri e limitare i grassi saturi: tutto ciò, infatti, ingrassa maggiormente il fegato. È invece indispensabile bere tanta acqua, preferire fonti proteiche (legumi, pesce, carni bianche) e grassi mono o polinsaturi (presenti in oli vegetali, avocado o semi oleosi).

 

Per un’azione detox più profonda vi invitiamo a trascorrere un soggiorno al Grand Hotel Principe di Piemonte e approfittare della nostra spa con massaggi e trattamenti personalizzati, in base alle esigenze di ogni singolo/a cliente.

Per maggiori informazioni: 0584.401902 oppure centrobenessere@principedipiemonte.com.

La depurazione è meglio del lifting

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contatti

Indirizzo

SPA Principe di Piemonte - Grand Hotel Principe di Piemonte
Piazza Puccini, I - 55049,
Viareggio (Lu), Italy.

  Ho letto ed accetto l'informativa sulla privacy